ALLENAMENTI

IL NOSTRO METODO

STORIA, STUDIO, ESPERIENZA, CURIOSITA’

Di allenamento sportivo e di calcio, come facilmente constatabile, molti parlano (solitamente sono quelli che non allenano, che non hanno mai calcato da giocatore un terreno di gioco e che non hanno una formazione adeguata alle spalle), qualcuno sentenzia solo perché ha avuto la fortuna/sfortuna di seguire su internet le vicende dei top club europei (senza sapere cosa si cela dietro a tali metodologie e scelte). Invece, è ora di fare chiarezza su alcuni fondamentali ed irrinunciabili temi.

Cosa è necessario insegnare oggi?

Quali i contenuti dell’insegnamento?

Quali sono gli obiettivi che intendiamo perseguire?

Ovviamente, sembrerebbe quello di rendere i ragazzi al meglio delle loro possibilità e l’allenatore in grado di svolgere la sua funzione di primo ed unico responsabile del processo di allenamento dell’atleta. In MioCalcio, tutto questo non esiste. Gli educatori, perché è questo che i nostri tecnici sono, rappresentano una parte – a volte nemmeno determinante – del team che segue i ragazzi. Gli ultimi anni ci hanno messo davanti agli occhi una realtà consistente nell’espropriazione del ruolo dell’allenatore, ruolo assunto dai dirigenti e da tutte le figure che orbitano intorno ai ragazzi, togliendo a quest’ultimi la serenità di giocare e sbagliare.

Dei due grandi aspetti che fanno la scienza, a quale dare la preminenza, l’enfasi nell’insegnamento?

Alla teoria? Alla pratica?

E la pratica come dovrebbe essere insegnata? Con la pratica stessa (la pratica si apprende con la pratica)?Vivendo accanto ad un esperto, in grado di tramandare precetti rivelatisi utili nella prassi quotidiana, anche se non fondati sulle acquisizioni della scienza? Ed insegnando l’allenamento calcistico, che di quello MioCalcio si occupa a 360°, occorre o meno far riferimento alle concezioni passate figlie dell’epoca che le generò?

Bene, noi di MioCalcio abbiamo approfondito a lungo queste tematiche, interrogandoci costantemente su quale fosse la strada da percorrere ed i mezzi operativi più idonei ed efficienti da utilizzare; e siamo arrivati, con non poca fatica, ad un risultato, più o meno condivisibile:

Per insegnare calcio, i nostri tecnici devono aver calcato i terreni di gioco (non per forza di serie A, chiariamo) ed aver studiato per ore e ore la metodologia dell’allenamento e la tecnica/tattica calcistica. Stop.

Le sole attività promossa sul territorio dalle ormai più di 30 ex Facoltà di Scienze Motorie non bastano per insegnare calcio. Mettiamocelo in testa: superare con successo un esame di teoria e tecnica dell’allenamento sportivo e conseguire una Laurea non vuol dire saper fare o saper insegnare, bensì rappresenta la base imprescindibile per approcciarsi ad un mondo specialistico, come quello calcistico, in cui la letteratura scientifica deve unirsi alla pratica ed all’esperienza sul campo.

TEORIA

Studio della metodologia dell’allenamento, della biomeccanica, dell’auxologia, della tecnica e della tattica calcistica.

E PRATICA

Nel profilo di ogni tecnico MioCalcio. Molto semplicemente.

METODOLOGIA DI MIOCALCIO

TATTICA SPORTIVA

Insegnare tattica, per chi pensasse erroneamente che questo faccia riferimento ai concetti di periodizzazione posizionale, vuol dire istruire – con metodi diversi – i ragazzi ad assumere comportamenti ottimali di gara grazie all’utilizzazione di capacità ed abilità individuali. Infatti, spesso si sottovaluta che le prestazioni sportive sono legate anche a processi cognitivi, emotivi e volitivi che, se si vogliono incrementare le prestazioni, possono essere migliorati quanto i presupposti fisici (Sonneschein, 1987). Come pensate che Paesi come la Spagna e la Germania abbiano raggiunto certi traguardi? Solo facendo giocare i ragazzi e somministrando circuiti motori ai loro giovani? Insistendo ore e ore sulla guida della palla? Ci dispiace deludervi, ma girando le migliori accademie del mondo per anni (e non facendo corsi di una settimana/weekend intensivi) ci siamo resi conto che senza una pianificazione dell’allenamento focalizzata sul miglioramento delle capacità psichiche, tattico-cognitive e dei processi interni di impulso e di controllo, non si raggiungono risultati eccellenti. Da qui la scelta di MioCalcio di focalizzarsi su un approccio che permetta ai ragazzi di sviluppare, a volte in maniera induttiva a volte deduttiva, le capacità sensoriali, intellettuali e di ampliare le conoscenze strategico-tattiche, stimolando l’iniziativa, la presa di decisione e soprattutto l’intensità. Sicuramente in molti non condivideranno queste parole e sosterranno la tesi che nella scuola calcio occorre prima strutturare lo schema corporeo attraverso gli schemi motori di base e dopo pensare a tutto il resto. Tesi rispettabilissima, ma valida probabilmente per i preparatori motori/educatori che hanno a che fare con i ragazzi più volte durante la settimana. Non per noi però, che vogliamo rappresentare uno strumento di supporto propedeutico al gioco del calcio

TECNICA SPORTIVA

La letteratura scientifica è concorde nell’affermare che il piano tattico senza una base tecnica adeguata e senza dei presupposti organico-muscolari non può essere realizzato. Ma ha senso, secondo voi, perdere tempo per ore e ore nell’insegnamento della tecnica analitica e confidare nel fatto che alla fine di questo processo ci siano le condizioni per procedere all’insegnamento della tattica? Per noi di MioCalcio, assolutamente no. Ecco perché tutte le sedute tecniche da noi effettuate e pianificate prevedono delle fasi di insegnamento delle abilità tecniche speciali che tengono conto costantemente di tutti i fattori che la limitano nel modo più ampio e adeguato possibile. Fattori di disturbo costanti – elevata intensità – variazione degli stimoli/aumento costante delle richieste di coordinazione motoria: questo è MioCalcio, questo era il calcio di strada!

PACCHETTI

DINAMISMO, PROFESSIONALITA’ ED ESPERIENZA OLTRE 100 CASI DI SUCCESSO!

BASE

  • 32 sedute di allenamento ad alta intensità (60’) incentrate sullo sviluppo delle componenti sensopercettive e tattico-cognitive individuali
  • Somministrazione test tecnici e coordinativi pre-post intervento
  • Valutazione della funzionalità posturale e muscolare, sia statica che dinamica (pre e post intervento) presso Centro Fisioterapico Alisè
  • 3 incontri di educazione alimentare + Scheda nutrizionale personalizzata (Dott.ssa F. Fondelli)
  • Scheda di valutazione tecnica/comportamentale

PREMIUM

  • 32 sedute di allenamento ad alta intensità (60’) incentrate sullo sviluppo delle componenti sensopercettive e tattico-cognitive individuali
  • Somministrazione test tecnici e coordinativi pre-post intervento
  • Valutazione della funzionalità posturale e muscolare, sia statica che dinamica (pre e post intervento) presso Centro Fisioterapico Alisè
  • 3 incontri di educazione alimentare + Scheda nutrizionale personalizzata (Dott.ssa Flavia Fondelli)
  • Scheda di valutazione tecnica/comportamentale

  • 3 sedute di personal training (90’) incentrate sul recupero/potenziamento di specifiche gestualità (tecniche, coordinative, tattico-cognitive)

  • DVD personalizzato, facente riferimento ai risultati tecnico-sportivi ottenuti durante la stagione

PROGRAMMA SETTIMANALE

(ESEMPIO LEGNAIA)

CategoriaLunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdì
2005MIOCALCIO*
(T2)
MIOCALCIO*
(T1)
SquadraSquadra
2006MIOCALCIO*
(T2)
SquadraMIOCALCIO*
(T2)
MIOCALCIO*
(T1)
Squadra
2007SquadraMIOCALCIO*
(T2)
SquadraMIOCALCIO*
(T1)
MIOCALCIO*
(T2)
2008SquadraMIOCALCIO*
(T2)
SquadraMIOCALCIO*
(T2)
2009SquadraMIOCALCIO*
(T1)
SquadraMIOCALCIO*
(T1)
2010SquadraMIOCALCIO*
(T1)
SquadraMIOCALCIO*
(T1)
2011-2012MIOCALCIO*
(T1)
SquadraSquadra

T1=Turno 1 (17:00 - 18:00) T2 =Turno 2 (18:00 - 19:00)

* Possibilità di scelta

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
PER RIMANERE SEMPRE
AGGIORNATO